Fatti interessanti sul gancio di traino

0
22
gancio di traino
© Shutterstock / MakDill

Quali tipi di gancio di traino esistono?

La sfera, che svolge il ruolo principale nei ganci di traino per auto, ha un diametro esattamente standardizzato di cinque centimetri. Questo cosiddetto attacco a testa sferica è il punto in cui rimorchi e altri accessori possono essere agganciati all’auto. Tuttavia, anche se la vostra auto è già dotata di un gancio di traino di fabbrica, ci sono alcune cose da tenere a mente quando lo utilizzate in pratica. Particolarmente importanti sono le specifiche relative al carico massimo del gancio, ovvero il peso che agisce verticalmente sul gancio di traino e, nel peggiore dei casi, solleva le ruote anteriori dell’auto e le fa uscire dalla strada. Questo rischio non deve essere trascurato, soprattutto con i popolari portabici posteriori. È inoltre importante notare che un rimorchio agganciato può modificare la velocità massima autorizzata. Questo perché i rimorchi tipici con un carico totale fino a 750 kg non hanno freni propri e sono quindi frenati dall’auto. Tali rimorchi possono essere guidati con una normale patente di guida di classe B. Per i rimorchi più pesanti, come roulotte o box per cavalli, dal 2013 è richiesta una patente di guida BE o un corso di guida B 96.

Non tutti i veicoli sono adatti al traino di un rimorchio. Un veicolo della classe delle auto compatte non può trainare un rimorchio per cavalli. Anche un’auto super sportiva non è la scelta giusta. Già questo fa capire che il veicolo deve avere delle caratteristiche particolari per essere adatto al traino di un rimorchio. Per questo motivo è importante acquistare solo ganci di traino di marca di alta qualità, come quelli di Steinhof. Produttori rinomati come Steinhof fanno eseguire complesse procedure tecniche che portano all’ottenimento di una ABE (licenza generale di esercizio). Questo garantisce che possiate effettivamente utilizzare un gancio per il vostro modello di veicolo. Anche altre importanti cifre chiave, come il carico del rimorchio e il carico del gancio di traino, derivano dalle dimensioni del veicolo e dal suo equipaggiamento tecnico. Di norma, il costruttore del veicolo fornisce già i dati corrispondenti al modello in questione.

Quando è necessario avere una patente per rimorchi?

Non tutte le patenti di guida consentono di trainare qualsiasi rimorchio. Negli ultimi anni sono state apportate numerose modifiche significative. Dal 2013, con la tradizionale patente di classe B è possibile trainare solo rimorchi non frenati fino a 750 kg. Tuttavia, la combinazione non può superare una massa totale di 3.500 kg. I rimorchi con massa fino a 3.500 kg possono essere trainati con la categoria BE, ma la massa della combinazione non deve superare le 7 tonnellate. Con le patenti di guida antecedenti al 1999, si possono anche spostare autocarri fino a 7,49 tonnellate e poi spostare un carico di rimorchio in modo che la combinazione raggiunga le 12 tonnellate. Quindi, prima di acquistare il gancio di traino, accertatevi di essere autorizzati a movimentare il rimorchio che intendete utilizzare.

Qual è il miglior gancio di traino?

Si distingue tra ganci di traino rigidi, smontabili, retrattili e girevoli. Un gancio di traino rigido offre un vantaggio significativo: non vi è alcun collegamento meccanico tra il supporto del telaio di accoppiamento e il gancio. Questo elimina anche il problema della maggiore usura. Tuttavia, il gancio di traino è sempre visibile nella parte posteriore del veicolo. L’uso di ganci di traino rigidi può addirittura essere vietato su alcuni modelli di veicoli. Il gancio di traino è praticamente fissato al sottoscocca del veicolo tramite un sottotelaio. Nelle auto senza carrozzeria autoportante (di solito furgoni, fuoristrada e alcuni SUV), i punti di fissaggio si trovano sul telaio della scala. Nel caso di carrozzerie autoportanti, spesso è presente un controtelaio nella parte posteriore del sottoscocca. In questo caso è necessario scegliere punti di fissaggio sicuri, motivo per cui il gancio di traino può variare nell’aspetto. Il gancio di traino può essere realizzato in metallo leggero o in lega d’acciaio. L’alluminio è ovviamente più leggero, ma anche più costoso.

A questo proposito, è necessario considerare diversi fattori. Per quanto riguarda i ganci di traino smontabili e girevoli, dovreste scegliere prodotti di produttori affidabili. Produttori come Steinhof garantiscono una verniciatura di alta qualità che protegge dalla corrosione. La vernice applicata da produttori affidabili è sufficientemente spessa e resistente. Inoltre, i tappi per il gancio di traino staccabile si adattano perfettamente, in modo che la meccanica rimanga intatta a lungo.

Come si può installare un gancio di traino?

gancio del rimorchio
© Shutterstock / Oleksandr Berezko

Spesso accade che l’auto acquistata di seconda mano non sia dotata di gancio di traino. Fortunatamente, però, è quasi sempre possibile installarlo in un secondo momento. Gli esperti ne distinguono tre tipi: gancio di traino rigido, smontabile o girevole. Il gancio di traino rigido è la soluzione più economica, con l’inconveniente di aumentare il consumo di carburante a causa del peso aggiuntivo anche quando non viene utilizzato, di interferire con il carico dell’auto e di provocare rapidamente ulteriori danni in caso di incidente. Questi svantaggi possono essere evitati con un gancio di traino smontabile. Infine, il gancio di traino girevole può essere semplicemente ruotato sotto la targa quando non viene utilizzato.

Quando si sceglie un gancio di traino da installare in un secondo momento, è importante che sia omologato per l’auto specifica. Ciò è certificato da una perizia e dall’omologazione CE allegata al kit di retrofit. Con questi documenti, non è necessario recarsi al TÜV dopo aver montato il gancio di traino. Prima dell’acquisto è necessario sapere se il rimorchio utilizza una presa a 7 o a 13 poli. Questo perché i segnali degli indicatori di direzione, dei freni e dei fendinebbia e, se necessario, dei freni vengono trasmessi al rimorchio attraverso questa presa. Nelle auto più recenti con un’elettronica complessa, potrebbe essere necessario abilitare questa funzione. Per il resto, non è un problema per i meccanici amatoriali esperti montare da soli un gancio di traino. Per questa operazione è necessario prevedere due o tre ore di tempo.