Pezzi di ricambio Pezzi di ricambio Pezzi di ricambio

Filtri particelle di fuliggine

(risultati 407 trovati)

I veicoli con motore diesel producono fuliggine durante la guida. Le auto e le motociclette con motori diesel sono dotate di un filtro antiparticolato in modo che non penetri liberamente nell'aria ambiente. Questo filtro antiparticolato nello scarico pulisce i gas di scarico. Nel tempo è soggetto a forte usura. Ad esempio, può intasarsi o possono verificarsi danni materiali. In entrambi i casi si consiglia una tempestiva sostituzione del componente. Motointegrator ti offre il ricambio giusto per il tuo veicolo.

Seleziona un'auto per visualizzare le parti corrispondenti dalla categoria Filtri particelle di fuliggine

Tutti i produttori

  • Abarth
  • Acura
  • Aixam
  • Alfa Romeo
  • Andoria
  • ARO
  • Aston Martin
  • Audi
  • Austin
  • Avia
  • Bedford
  • Bentley
  • BMW
  • Buick
  • Cadillac

Come funziona un filtro antiparticolato su un'automobile?

Per ridurre le sostanze inquinanti nei gas di scarico, molte case automobilistiche hanno aumentato la pressione di iniezione per garantire una migliore combustione. Di conseguenza, il peso delle particelle emesse è diminuito. Allo stesso tempo, però, le dimensioni ridotte hanno reso più facile la loro fuoriuscita nell'aria ambiente. Per evitare che ciò accada, in tutti i veicoli diesel viene utilizzato un affidabile filtro antiparticolato.

Il componente è realizzato con materiali robusti. Questi si dimostrano facilmente porosi e resistenti alle alte temperature. Un esempio è il carburo di silicio. I segmenti quadrati e allungati di questo carburo formano l'unità  filtrante vera e propria. Il filtro è dotato di uno strato protettivo che lo protegge dalle influenze ambientali. Un ulteriore involucro metallico ne garantisce la stabilità . Quando i gas di scarico cadono nel filtro antifuliggine, incontrano una barriera all'estremità  del filtro. Per sfuggire, passano attraverso la parete in ceramica porosa nel condotto adiacente. Le particelle di fuliggine vengono intrappolate nei piccoli fori. Formano uno strato che ottimizza le prestazioni del filtro. A causa della loro modalità  di funzionamento, questi elementi sono anche chiamati filtri a parete.

Nel caso ideale, trattengono il 99,9 percento degli inquinanti. In alternativa, ci sono filtri di bypass che sciolgono la fuliggine dai gas di scarico mediante turbolenze mirate. Indipendentemente dal tipo di filtro, la sua funzione viene mantenuta per una durata media compresa tra 500 e 1.000 chilometri dopo i quali iniziano ad intasarsi. Di conseguenza, i gas di scarico si accumulano e le prestazioni del motore diminuiscono. La pressione aumenta a monte del filtro antiparticolato. Un sensore di pressione differenziale rileva questo aumento. Con l'aiuto del sistema di gestione del motore, può avviare la rigenerazione del filtro antiparticolato. Questo fa bruciare la fuliggine.

Quali danni possono verificarsi i filtri antiparticolato?

L'intasamento o il surriscaldamento si tradurrà  in una funzione filtrante meno efficiente del filtro antiparticolato. Il primo si verifica quando la cenere si raccoglie nelle aperture del filtro. È costituito principalmente da sostanze non infiammabili che includono additivi dall'olio motore con una base metallica. Il carburante contiene anche composti e impurità  corrispondenti sotto forma di fosforo o zolfo. I residui incombustibili non possono essere rimossi rigenerando il filtro antiparticolato.

In alternativa, gli effetti meccanici possono danneggiare il componente. Ciò accade, ad esempio, quando il sistema di scarico si guasta. Un altro motivo sono le forti vibrazioni, come quando si guida su un terreno irregolare. Questo rilascia il pesante filtro ceramico dal suo alloggiamento. Il forte scuotimento porta a danni materiali. Il surriscaldamento del filtro antiparticolato può derivare da un sistema di iniezione danneggiato.

In caso di qualsiasi difetto del filtro antiparticolato, si consiglia di sostituirlo. Se stai cercando i pezzi di ricambio necessari, su Motointegrator troverai un'ampia gamma.

Come sostituire il filtro antiparticolato?

Se è necessario sostituire un filtro antiparticolato usurato o danneggiato o se desideri aggiornare un filtro diesel, hai due opzioni. O fai sostituire il filtro da un professionista di cui ti fidi o puoi farlo da solo. Presta attenzione a questi passaggi:

  1. Per prima cosa individua il filtro antiparticolato. Nella maggior parte dei veicoli è chiaramente visibile nel vano motore. Le istruzioni del produttore dell'auto possono aiutarti a individuarlo.
  2. In alcuni casi, altri componenti impediscono il lavoro sul filtro antiparticolato. Controlla se disponi degli strumenti necessari per rimuoverli.
  3. A entrambe le estremità , la coppa del filtro è fissata con due o più viti. Questo viene allentato dopo aver esposto la parte del veicolo.
  4. Prima di rimuovere il filtro antiparticolato, controlla se è ulteriormente fissato al veicolo. Diversi modelli sono caratterizzati da un ulteriore collegamento a vite a un montante del veicolo. In alcuni casi, questo è accessibile solo dal basso.
  5. Dopo aver smontato il filtro con la pentola, attacca il nuovo pezzo di ricambio.
  6. Stai attento e attento durante il montaggio. Considerare i componenti adiacenti quando si collega il filtro al veicolo e i tubi collegati.
  7. Puoi verifica la funzionalità  del filtro antiparticolato solo dopo un giro di prova. Successivamente, apri il vano motore e guarda il collegamento a vite.

Se vedi fuoriuscita di fuliggine e scolorimento, questi indicano che il filtro non è posizionato correttamente. Ad esempio, questi errori si verificano se non si utilizza una parte di ricambio che si adatta perfettamente. Per trovare i filtri antiparticolato per la tua auto, puoi inserire il numero di parte nel motore di ricerca di Motointegrator.

Ordina i filtri antiparticolato online su Motointegrator

Ci sono cinque milioni di ricambi auto tra cui scegliere nella nostra gamma. Questi includono numerosi filtri antiparticolato per modelli e marche di veicoli diesel. Ad esempio, provengono da produttori come JMJ o BM.

Acquistare pezzi di ricambio da Motointegrator significa che non devi aspettare a lungo per il tuo ordine. Consegniamo le spedizioni entro quattro giorni lavorativi. Oltre alla spedizione velocissima, i nostri vantaggi includono costi contenuti e altissima qualità .

I migliori prodotti della categoria Filtri particelle di fuliggine

Criteri di collocamento

Quale olio per il filtro antiparticolato? Cosa dovresti considerare quando scegli un olio?

I conducenti di veicoli con motori diesel e filtro antiparticolato devono prestare particolare attenzione nella scelta dell'olio motore giusto. Quando vengono bruciati, molti lubrificanti convenzionali possono produrre residui sotto forma di fuliggine, che nel tempo ostruisce il filtro antiparticolato del veicolo. Questi intasamenti possono avere conseguenze devastanti se il filtro non è più in grado di rigenerarsi e quindi deve essere sostituito successivamente. Esistono oli motore speciali che bruciano quasi senza cenere e contengono additivi speciali. Inoltre, questi lubrificanti contengono meno ceneri di zolfo e solfato. Quando si effettua la selezione, prestare attenzione a designazioni come "Low-SAPS" o "Low-Ash". Gli oli motore con queste denominazioni bruciano quasi senza lasciare residui e non intasano il filtro antiparticolato.

Pulire o cambiare il filtro antiparticolato?

La sostituzione di un filtro per particelle di fuliggine può comportare molto rapidamente costi elevati. A seconda del modello del veicolo, può arrivare fino a diverse migliaia di euro. I filtri antiparticolato per la fuliggine si intasano particolarmente rapidamente quando ci sono molte gite in città. Durante la combustione del carburante diesel vengono prodotte particelle di fuliggine di varie dimensioni. Contengono anche metalli pesanti o altre tossine, nonché idrocarburi incombusti. Se i filtri antiparticolato per la fuliggine sono intasati, in molti casi possono anche essere puliti. Questo costa molto meno dello scambio. I filtri antiparticolato vengono bruciati a temperature di circa 600 gradi Celsius. Dopo il raffreddamento, vengono puliti con aria compressa o neve asciutta. Fuliggine e cenere vengono rimosse nel processo. Dopo tale pulizia, il filtro funziona quasi come un nuovo pezzo di ricambio. Tuttavia, i costi sono solo circa la metà di quelli di un nuovo filtro.

Cosa fare quando il filtro antiparticolato è pieno? Cosa può succedere?

Quando il filtro antiparticolato per la fuliggine incorporato nei veicoli diesel si intasa nel tempo, è molto probabile che il conducente se ne accorga a causa dell'accelerazione notevolmente inferiore del veicolo. Più il filtro si intasa, minori saranno le prestazioni del motore. In particolare, i veicoli che viaggiano molto nel traffico cittadino spesso soffrono di filtri intasati. A questo si può rimediare con una temperatura del filtro più alta di circa 600 gradi Celsius, che però si può raggiungere solo con un certo stile di guida. Ci sono alcune istruzioni nelle istruzioni per l'uso del veicolo su come i filtri possono essere guidati liberamente, per così dire. Uno di essi afferma, ad esempio, che il veicolo dovrebbe essere guidato in quarta marcia ad una velocità di almeno 60 km/h per un quarto d'ora.

Pulire o bruciare da solo il filtro antiparticolato di fuliggine: cosa dovrebbe essere considerato?

Il classico modo di bruciare i veicoli diesel sta vivendo una rinascita con il filtro antiparticolato per la fuliggine. Serve per portare il filtro antiparticolato ad una certa temperatura che non raggiunge nei tragitti brevi, ad esempio quando si guida frequentemente nel traffico cittadino o nei tragitti brevi. Molti veicoli hanno persino una spia di avvertimento per ricordarti questo processo necessario. Quindi il motore deve essere accelerato a circa 2000 giri/min e funzionare ad una certa velocità (es. 60 km/h) per un certo tempo. Le istruzioni per l'uso contengono spesso informazioni più dettagliate su come dovrebbe avvenire questa masterizzazione gratuita. Nella maggior parte dei casi, le istruzioni contengono anche istruzioni sulla frequenza con cui questo processo deve essere eseguito se il veicolo non dispone di una spia luminosa incorporata.

Utilizzare il veicolo senza intasare il filtro antiparticolato

Spesso è possibile evitare di bruciare il filtro antiparticolato privo di fuliggine, che è effettivamente dannosa per l'ambiente. A tal fine, i veicoli non dovrebbero essere guidati solo nel traffico cittadino o su brevi distanze. I veicoli diesel sono comunque predestinati ai viaggi a lunga percorrenza, durante i quali raggiungono la piena temperatura di esercizio. La pulizia automatica durante la guida è meglio quando si guida in autostrada o almeno per distanze più lunghe su strade di campagna o strade federali, che è probabile che la maggior parte dei conducenti sperimenterà ad un certo punto. Se viene utilizzato anche l'olio motore giusto, il filtro antiparticolato può durare l'intera vita dell'auto senza problemi.