THERMO

Filtri aria per abitacolo

(risultati 4155 trovati)

Con un filtro aria dell'abitacolo della tua auto, puoi ridurre l'esposizione al biossido di azoto presente nell'aria. Noi esseri umani siamo sempre più esposti a questi inquinanti atmosferici, soprattutto negli agglomerati urbani. In molti casi, i classici filtri dell'aria dell'abitacolo a particelle possono essere sostituiti con filtri migliori a carboni attivi. Dai un'occhiata al nostro negozio e trova il filtro giusto per il tuo veicolo.

Seleziona un'auto per visualizzare le parti corrispondenti dalla categoria Filtri aria per abitacolo

Tutti i produttori

Tipi di filtri per cabina

I filtri interni si dividono in due varianti classiche, i filtri antiparticolato e quelli combinati.

  • Filtro antiparticolato: filtra le impurità  del particolato dall'aria. Le particelle possono essere di diverse dimensioni e, soprattutto, possono essere presenti per motivi diversi. A partire dal polline, dalla polvere stradale, dall'abrasione dei freni, dalla fuliggine e dall'abrasione degli pneumatici, esistono numerosi tipi di particelle. Queste vengono raccolte dall'aria dal filtro e filtrate in modo che l'aria che entra nel veicolo sia liberata dalle particelle nocive. Con i filtri moderni è possibile eliminare dall'aria anche le particelle più piccole, di dimensioni inferiori a cinque micrometri. Questa è una benedizione soprattutto per chi soffre di allergie.
  • Kombifiltro: la seconda variante contiene, oltre ai vantaggi di un filtro antiparticolato, un ulteriore strato di carbone attivo. Questo filtro abitacolo è quindi in grado di filtrare non solo particelle e polvere, ma anche gas nocivi (come ozono o benzene) e odori. In molti veicoli moderni è installato di serie un filtro combinato, che è sia un filtro antiparticolato che un filtro a carboni attivi in un unico prodotto.

Sostituzione regolare del filtro abitacolo

Non importa quale filtro abbia scelto il produttore, la sostituzione regolare è necessaria ovunque. I filtri sono fondamentalmente legati al tempo di utilizzo. Per garantirne il corretto funzionamento, i produttori forniscono istruzioni specifiche sugli intervalli di sostituzione dei filtri dell'aria dell'abitacolo.

Perché il filtro dell'aria dell'abitacolo di un'auto deve essere sostituito?

Con il passare del tempo, il filtro si riempie di varie sostanze e la sua permeabilità  all'aria diminuisce. Di conseguenza, anche le prestazioni del filtro diminuiscono notevolmente e la funzione del filtro dell'abitacolo dell'auto non può più essere garantita. Un altro motivo per cui potrebbe essere necessaria la sostituzione del filtro sono i danni. Questi possono essere riscontrati, ad esempio, se la superficie del filtro è danneggiata.

Quando è necessario sostituire il filtro abitacolo?

Ci sono alcuni segnali e indicazioni che depongono a favore della sostituzione del filtro dell'aria dell'abitacolo:

  • I vetri diventano opachi.
  • C'è un odore sgradevole nel veicolo quando i finestrini sono chiusi.
  • La pressione dell'aria è insufficiente quando il ventilatore è acceso.
  • Il funzionamento dell'impianto di condizionamento dell'aria è compromesso.
  • L'aria non circola correttamente.
  • La camera del veicolo non si riscalda più adeguatamente nella stagione fredda.

Non tutte queste indicazioni indicano immediatamente la necessità  di sostituire il filtro dell'abitacolo. È necessario prima escludere alcune cause che potrebbero essere responsabili di questo fenomeno:

  • Il filtro dell'aria della cabina potrebbe non essere regolato correttamente.
  • Potresti guidare su strade polverose e notare i problemi solo in quel punto.
  • Si è già  utilizzato il filtro dell'aria dell'abitacolo per un periodo di tempo superiore a quello consentito.
  • Il grasso o l'acqua si sono depositati sul filtro e sulla sua superficie di lavoro.
  • Il materiale del filtro è stato danneggiato da particelle estranee o da sporco.
  • Sono state assorbite troppe sostanze chimiche, per cui la funzione è andata persa.

Se non noti alcun sintomo sul veicolo, dovresti comunque effettuare un controllo a circa 10.000 chilometri percorsi. Se si guida spesso su strade polverose o mal costruite, è utile un controllo anche a 5.000 chilometri.

Controllo, pulizia e sostituzione dei filtri

Di seguito ti forniremo alcuni suggerimenti e consigli passo dopo passo su come individuare, controllare e poi pulire il filtro dell'abitacolo.

Tuttavia, vale sempre quanto segue: se il filtro è troppo sporco, danneggiato o troppo vecchio, deve essere sostituito.

  • Trovi il filtro interno: nella maggior parte dei casi, il filtro si trova sotto il cofano, ma in alcuni modelli il componente si trova nella parte inferiore della console centrale.
  • Controlla il filtro dell'abitacolo: Con una rapida ispezione visiva, è possibile verificare se il filtro dell'abitacolo è danneggiato. In caso di danni gravi, il filtro dovrebbe essere sostituito in ogni caso.
  • Pulisci il filtro dell'aria della cabina: Se non ci sono danni o difetti visibili, è possibile rimuovere il filtro e scuoterlo. Tuttavia, assicurati di non eseguire questa procedura in un ambiente umido. A tale scopo, rimuovi prima il coperchio, fissato con viti o clip.
  • Sostituisci il filtro interno: Se un semplice scuotimento e quindi una pulizia delicata del filtro non sono sufficienti, è il momento di sostituirlo. Il filtro dell'abitacolo è un componente poco costoso e può essere facilmente sostituito da soli. Se il filtro deve essere sostituito a causa di danni gravi, è consigliabile far controllare anche gli altri componenti. In questo modo, si può evitare che il danno si ripercuotesse su altri componenti e quindi causasse nuovamente problemi al veicolo in futuro.

Il filtro può essere facilmente sostituito da soli dopo aver scelto il filtro adatto al proprio modello di veicolo tramite Motointegrator. I nostri bestseller sono in particolare i filtri dell'aria dell'abitacolo per la Golf 7 di VW, ma anche per altre note marche automobilistiche. Fatti consegnare il filtro dell'aria dell'abitacolo con la nostra spedizione lampo, in modo che la sostituzione possa avvenire rapidamente.

I migliori prodotti della categoria Filtri aria per abitacolo

Criteri di collocamento

Funzione di un filtro abitacolo

Il filtro abitacolo, noto anche come filtri antiparticolato, polline e aria condizionata, è di serie sulla maggior parte dei veicoli più recenti. Il filtro svolge compiti importanti qui.

Il filtro abitacolo è apparso per la prima volta in combinazione con i sistemi di climatizzazione. Diverse case automobilistiche offrono anche il filtro antipolline senza aria condizionata per chi soffre di allergie. Tuttavia, l'aria condizionata fa anche parte dell'equipaggiamento di base della maggior parte dei veicoli oggi, quindi questo problema di un filtro interno di solito si verifica solo sui veicoli più vecchi. L'aria che esce dall'armadio di riscaldamento e condizionamento e viene immessa nell'auto dall'esterno purifica l'aria.

Quali filtri abitacolo si distinguono?

Si distingue tra due diversi filtri: il filtro abitacolo convenzionale o filtro antipolline, che filtra solo meccanicamente, e il filtro combinato, anch'esso rivestito con carbone attivo e filtra anche chimicamente.

Il filtro convenzionale è costituito da un vello di carta tecnica. Di conseguenza, le particelle di sporco sono spesso attratte da una carica statica. Nel tempo, i pori si ostruiranno e il filtro dovrà essere sostituito. I pori dei filtri di noti produttori sono di una qualità così elevata che è possibile filtrare anche le più piccole particelle di polline. Pertanto, non dovrebbero essere utilizzati filtri economici, la cui origine è in gran parte sconosciuta.

Il filtro combinato con rivestimento a carboni attivi può anche filtrare chimicamente. In questo modo i gas possono essere filtrati anche dall'aria. Ciò include anche numerosi odori che non penetrano all'interno dell'auto.

La ventilazione può essere utilizzata anche senza filtro?

Con questa disposizione, la ventilazione non può essere attivata senza filtro, poiché il filtro nella cabina di riscaldamento e condizionamento è installato in modo tale da filtrare l'aria dopo che è passata attraverso l'evaporatore del condizionamento o scambiatore di calore.

Tuttavia, il filtro può essere rimosso. Tuttavia, questo non è raccomandato poiché il filtro abitacolo giova alla salute degli occupanti. In particolare nel traffico stradale, la quantità di particelle di sporco è molto elevata. Proprio per questo motivo oggi i veicoli sono dotati di filtri abitacolo adeguati. Un filtro abitacolo fa anche un buon lavoro per l'ambiente: l'aria ambiente viene filtrata e quindi pulita e scaricata nuovamente all'esterno. Ciò riduce notevolmente il livello di particelle di sporco, poiché la maggior parte dei veicoli è dotata di un filtro antiparticolato di serie.

Il filtro abitacolo è anche responsabile dell'odore nell'abitacolo? Puoi mettere dell'olio profumato sul filtro?

Il filtro interno è anche responsabile dell'odore se si tratta di un filtro a carboni attivi. Tuttavia, nella misura in cui gli odori vengono neutralizzati. Non è consigliabile applicare olio profumato su un filtro, perché le sostanze che causano cattivi odori evaporano rapidamente e il filtro viene inutilmente intasato dall'olio.

Un filtro interno e antipolline possono essere responsabili di odori sgradevoli?

Sì, specialmente se c'è un backlog in manutenzione. Se il filtro è intasato, il flusso non è più ottimale. Questa stanza contiene anche gli scarichi per l'acqua di condensazione degli impianti di condizionamento. Di conseguenza, il volume d'aria eccessivo viene deviato. I filtri ora aspirano anche l'acqua di condensa. Se il ritardo di manutenzione dura più a lungo, il filtro abitacolo inizia a emanare un odore sgradevole. L'acqua che gocciola sulla superficie del pavimento è anche un segno che c'è un enorme arretrato di manutenzione. Nel peggiore dei casi, il cruscotto dovrà essere rimosso e tutti gli scarichi e i tubi puliti.

Quale filtro a carboni attivi o filtro normale dovresti scegliere?

Come accennato in precedenza, il filtro a carboni attivi filtra anche chimicamente. Pertanto, questo è sempre preferibile. Tuttavia, entrambi i filtri richiedono una manutenzione e una sostituzione regolari.